Tagli alle pensioni grazie a Conte/Salvini/DiMaio

Un particolare ringraziamento va rivolto a quei pensionati che hanno creduto alle promesse di Lega e Movimento 5 Stelle: come previsto dalla Manovra 2019 del governo Conte/Salvini/DIMaio per  finanziare “Quota 100”, dal primo aprile le pensioni oltre i 1.522,26 euro lordi al mese saranno più magre.

Oltre al taglio dell’adeguamento i pensionati dovranno restituire quanto è stato corrisposto con le mensilità di gennaio, febbraio e marzo.  Il blocco è previsto per gli anni dal 2019 al 2021 e dovrebbe portare nelle casse dello Stato 3,6 miliardi di euro in 3 anni. L’Inps dichiara che sono 5,6 milioni i pensionati interessati dalla misura. Come previsto Conte/Salvini/DiMaio “pescano” nelle tasche dei pensionati…

CRONACA