Storie di Padri e di Figli…

Le colpe dei padri non ricadano sui figli. Un luogo comune. Uno scudo protettivo quanto ipocrita. E’ il Nome della famiglia che accompagna il nome proprio: dimmi il tuo cognome e saprò da dove vieni… E’ origine, storia, tradizione, formazione, cultura. Valori e legami affettivi indissolubili!

“Chi abbia l’esigenza di cambiare il proprio cognome, perché ridicolo o vergognoso o perché rivela l’origine naturale o per motivi diversi da quelli suindicati, deve intraprendere il procedimento predisposto dal Regolamento per la semplificazione dell’ordinamento dello stato civile (DPR 396 del 3/11/2000), così come modificato dal DPR n.54/2012.”…

Mio padre era un uomo straordinario nella sua semplicità. Non ha mai avuto un azienda, patrimonio e proprietà da lasciare ai figli. Meno male, abbiamo sempre detto, con serena ed obbligata rassegnazione. Ci faremo da soli, com’è stato per lui.

Di tempo non è che ne avesse molto. Il lavoro, il Partito, il Sindacato. Aveva persino subito un trasferimento punitivo per difendere i suoi compagni di lavoro. E quindi raggiungeva ogni giorno il posto di lavoro in corriera. La sera io e mia madre gli andavamo incontro e lui per quanto stanco spalancava su di noi il suo meraviglioso sorriso. Ricordo ancora quei momenti: mi dava la mano e attraverso quella mano abbiamo cominciato a comunicare. Quel sorriso che dava amore e speranza non mi ha mai lasciato, lo porto dentro. E’ il più grande regalo che mi abbia fatto insieme a quello di farmi conoscere la Politica come valore e impegno verso gli altri. Sono fiero di aver avuto quel Padre e di essere riuscito a trasferire quei valori nei miei Figli. Mio Padre era Socialista. Io lo sono. Lo sono i miei Figli. I Socialisti sono così!

Senza categoria