Per governare ci vogliono le palle… non i coglioni

 

Incontro mbà Cosimino in farmacia

Io-Ciao mbà Cosimino, in farmacia?

Mbà Cosimino-Ciao prufessò. Stoc’a piggh le pillole p’à prostata ca a notte aggh scè ogni cing minute o bagne. Prufessò è da tande timb ca no ni vidime

Io-Già mbà Cosimo è da parecchio. Ho avuto problemi di salute da cui non mi sono ancora ripreso. Ma ora sono di nuovo in forma. Beh che mi racconti?

Mbà Cosimino –Prufessò stè vide ce casine stonne a cumbinene  Di Maio e Salvini?

Io-Beh hanno approvato il decreto dignità sull’occupazione, hanno bloccato i porti per far non venire i migranti, hanno abolito i vitalizi …….

Mbà Cosimo-Prufessò ma ce ste dice? Pure tu te face pigghià pu cule? Quiste onne fatte sule farfugghie pe pigghià pe fesse a le stuedeche ca le vonne apprisse

Io-Perc hè? Spiegati meglio

Mbà Cosimino-Decreto occupazione? Quiste s’avesse a chiamà decreto dissocupazione! No ste vide ca già l’imprenditori stonne a licenziene le uagnune appena onne sendute parlà a Di Maio. U vitalizie? L’aveva tolto per il futuro già Matteo. Quiste onne sule ricalcolato il sistema da retributive a contributive ma u vitalizie per il passato resta  anzi a qualcuno lo aumentano pure. Quiste vennene fave pe cicorie.

Io-Ma questi però stanno cercando di cambiare le cose. Non si chiama governo del cambiamento?

Mbà Cosimino-Prufessò pure tu t’è fatte futtè. Quando Di Maio e Dibattista dicevano “governo del cambiamento” volevano dire che avrebbero cambiato parere ogni menz’ora. Infatti  su ogni cosa non riescono a tenere la stessa posizione mang pe na sciurnata ed onne cangiate parere su tutto: sulla Tap apprima onne ditte ca non si doveva fare e mo dicene ca s’à da fa, u stesse dicene cu a Tav. E l’Ilva? Peggio di peggio. Onne pigghiate pu cule le tarandine piccè durande a cambagne elettorale onne ditte che avrebbero chiuso l’Ilva pe via de l’inquinamende da sitellurgica e mo invece onne ditte ca u stabilimende deve continuare a produrre. A proposite è viste cume ste ngazzate Riondino ca l’avere credute. Ci Riondine azzecca a Di Maio le de nu muezzeche nganne.

Io-E per il reddito di cittadinanza?

Mbà Cosimino-Prufessò n’otra pigghiata pu cule! No ste mang n’euro e quindi pe mo di turnise nzacca a le puviridde no se ne parla.Però intanto si stonne a spartene a cappa de Criste. Dicevano che loro no scevene a caccia de poltrone. Mengh! Quiste vonne arraggiate de potere e se stonne a spartene poltrone, poltroncine, sedie,  strapuntine! Ce stonne le scannette se spartene pure le scannette! Adesso Salvini e Di Maio se stonne arraiane per sparterse pure le portiere de le condominie!

 Prufessò però a me mi sa ca onne sbagliate pure l’italiane ed onne pigghiate lucciole pe lanterne

Mbà Cosimino-Che vuoi dire mbà Cosimo?

Mbà Cosimino-Prufesso t’arrecuerde quando prima delle elezioni tutti dicevano e u dicive pure tu ca governare l’Italia è difficile e ca pe guvernà “ci vogliono le palle?”

Io-si è vero dicevamo tutti così

Mbà Cosimino-E l’italiani onne pigghiate alla lettera quell’esortazione però onne frainteso ed onne mannate o guverne na banda di coglioni  

 

Mario GUADAGNOLO

 

cosimino