OLTRE LA PARITÀ FORMALE…

“All’interno delle società le #donne sono state e sono portatrici di rivoluzionari cambiamenti, con ricadute sull’intera collettività. Attraverso le loro scelte individuali di vita, hanno messo in crisi quella rigida divisione tra sfera privata femminile e sfera pubblica maschile su cui a lungo si era retto il vivere sociale. Nei settori del mercato del lavoro, educazione, formazione, cultura, sociale e politica hanno saputo, con diversi gradi di visibilità, partecipare e contribuire alla vita democratica di vari Paesi. La trasformazione da “regina del focolare” ad “ruolo sociale della donna” si realizza con modalità e tempi propri rispetto alle varie realtà territoriali. Ma la disuguaglianza tra uomini e donne non è ancora risolta, come testimoniano gli ultimi fatti. A tutt’oggi le donne incontrano ostacoli di natura politico-culturale nell’accedere in maniera consistente alle sedi istituzionali, manageriali, dei cosiddetti posti di potere di cultura maschile a causa di stereotipi culturali ancora in piedi. Assistiamo ad un continuo processo di disconoscimento sostanziale. Nel terreno su cui affondano le radici dei Cittadini, appare dunque prioritario un dibattito reale sull’esistenza di modelli di gestione del potere strettamente femminile, sul modo in cui le donne possono contribuire alla vita di un Paese, senza argomentare su taglie, pesi, colore di capelli e maternità. Mi chiedo ma davvero non si hanno altre argomentazioni su cui controbattere la concorrenza femminile, invece di impegrarci su come valorizzare positivamente le differenze tra uomini e donne e tra donne e donne (cultura della parità e valorizzazioni delle differenze di genere). Mi sentirò fortunata quel giorno in cui celebreremo “insieme” ciò che le donne nel concreto fanno nonostante il loro essere mogli, madri o taglia 42/52.”

∗Maria Vittoria Colapietro Segretaria Regionale CFC PUGLIA (Confederazione Consultori Familiari)

•Coordinatrice Provinciale Italia Viva Taranto-Vice Presidente Movimento Civico Massa Critica Ionio

PRIMO PIANO