nuie simme pu’ “NO”…

razzi-emiliano

Dopo la pubblicazione su La Malalingua dell’articolo di Alfredo Venturini sugli emolumenti dei consiglieri regionali ho assistito a una telefonata tra Alfredo e il mio amico il Senatore Antonio Razzi. Il senatore a dire il vero non era del solito umore gioviale e ciarliero, anzi ho notato che era proprio incazzato.

Razzi-Prondo Alfrete, sono Andonie Razze.

Venturini-Ciao Antonio come stai?

Razzi. Io sto bone ma sono nu poche ncazzate cu te.

Venturini-Perbacco e perché Antonio? Cosa ti ho fatto?

Razzi-Care Alfrete Vendorlino ho letto proprie stammatine l’articole che parla dello stipentio dei consiglieri regionali della Puglia Venturini-Si e non ti pare pertinente?

Razzi-Lascia stare la permanente che io dal barbiere mi faccio fare solo il taglio alla mascagna per il capello assai che tenghe. Sono incazzate cu te che tice che bisogna abbassare lo stipentie ai cunsiglieri regionali.

Venturini-E mi pare giusto. Anche nella riforma c’è scritto che i consiglieri regionali si devono abbassare lo stipendio che deve essere simile allo stipendio del sindaco del capoluogo di regione. In Puglia un consigliere regionale prende di stipendio 12.500 euro al mese e mi sembra uno schiaffo in faccia ai pensionati che campano con 1000 euro. Oltre che ai sindaci che si assumono molte responsabilità rispetto a loro che vanno in consiglio forse due volte al mese. Ma poi a te che te ne fotte tu sei senatore

Razzi-Come che me ne fotte! Alfrete non rompere li coglioni e fatti li cazzi tua. Che te ne fotte a te se i consiglieri regionali della Puglia votano no al referendum? Ma lo sai che se vince lu si ci saranno 215 senatori di meno ed io non lo so se rientro un’altra volta in t’allu Senato e così addio vitalizio che ancora non ho fatto gli anni giusti?  

Venturini-Ma non preoccuparti i consiglieri della Puglia seguiranno tutti il consiglio di Emiliano che ha detto loro di votare per il no

Razzi- e lo creto bene che i consiglieri della Puglia devono votare no. Io non crete che tu li convince a votare si anche pecchè io non l’ho visto mai che uno vota contro i cazzi propri. Se vince il no a questi lo stipendio gli rimane tale e quale se vince lu si se la pigliano in quel posto.

Venturini-Ma ancora mi sfugge quali cointeressenze tu abbia con i consiglieri regionali della Puglia.

Razzi-No veramende io assenze allu senato non ne ho fatto. Sono stato sempre presente perché non voglio perdere il gettone. Ma scusa Alfrete Emiliano non è amiche di Renze anche pecchè è del PD?

Venturini-Si Emiliano è del PD ma è un outsider

Razzi-Caspita! Non sapeve che lavorava all’Outsider. Ie sapeve che faceva lu giudece. Mo mi spieche pecché sta facendo tutto questo casino pe lu centro sitellurgiche.

Venturini-A proposito hai seguito quello che è successo? Emiliano è tornato con Boccia e si è messo contro Renzi.

Razzi-A sì? Emiliano ha fatto un torneo di boccia contro Renzi? E’ bello il torneo di boccia. Lo fanno ogni anno anche a Teramo. Una volta ho partecipato pure io. E pecchè Emiliane che è amiche mie non mi ha nvitato? Ci avrei portate anghe Silvie e Tonine Dipietre ka mo siame tutte amici aunite…

Venturini-No, ma quali bocce ti sto dicendo  che Emiliano si è messo contro Renzi

Razzi-No questo io non crete. Emiliano gioca pe fa li cazzi sua. Solo ca io crete che si vince Renzi, Emiliano li cazzi sua sò cazzi amari assaie!

Venturini-Ciao Antonio a presto. Colgo l’occasione per preannunciarti che presto ti telefonerò in aula per intervistarti durante il question time.

Razzi- mbe io queste no crete. questione ie nonne facce co nisciune perchè mi faccio li cazzi mia..Ciao Alfrete. E finiscila di rompere li coglioni co sto cazzo di si, ka altrimendi mi tocche tornare alla Svizzera.

CRONACA