Non morirò renziano…

 

Pare che sia l’unico interesse di questa campagna elettorale. Renzi con chi sta? Chi vota? Sarà determinate? Se cresciamo dello 0,01% il renzismo è sconfitto!

Non sono mai stato un sportivo, il mio fisico non me l’ho ha mai concesso. Ne sono stato un tifoso, perché non me l’ha concesso la mia testa con la quale sono abituato a ragionare e a fare le mie scelte.

Ben altri leader mi hanno coinvolto emotivamente per il loro spessore politico, per la  loro  capacità di “traguardare il futuro”, per questo forse non mi faccio trasportare. Del resto in rete ci sono molti “cani da pastore” che dovrebbero iscriversi ad un corso di sheepdog per capire come si conduce un gregge…

Ma sia chiaro: non tutti sono sensibili al richiamo del pastore che fa un fischio al cane e quello parte, raduna le pecore, recupera quelle che si sono allontanate dal gregge e le chiude tutte in un recinto… Siamo un tantinello differenti da quelli che dicono di sapere tutto sul condizionamento classico e su quello operante, che seguono gli “stage sulla prossemica” nel rapporto cane-pecora, eppure, la maggior parte delle volte, si presentano alla prima gara e si perdono le pecore e persino il cane…

E quindi è perfettamente inutile scassarci i gabbasisi con dichiarazioni, frasi, post per convincerci a fare scelte, a prescindere per seguire il capo. Capo di chi e di che cosa? Di un popolo che viene mobilitato una volta all’anno? Rischia di essere un raduno di nostalgici più che un ritorno al futuro…

Io voterò +Europa! Ho fatto la mia scelta convintamente europeista perché ritengono che i liberaldemocratici debbano e possano avere un ruolo centrale e determinante nel prossimo Parlamento Europeo. Perché l’alleanza fra popolari e socialisti potrà avere proprio nei liberaldemocratici la spinta progressista che serve all’Europa.  Nell’asse Franco#Tedesco#Iberico che si costituirà per dare una maggioranza al Parlamento, sarà Emanuel Macron, il leader dei liberaldemocratici, uno dei protagonisti con la sua proposta di Rinascimento Europeo, con il manifesto che molti di noi hanno sottoscritto come cittadini europei di nazionalità italiana ritrovandosi nei valori espressi da quell’Appello.

Dire che il voto  a +Europa è un voto inutile e sprecato è la solita presunzione di chi non vede al di la del suo naso.

Dire che il voto a +Europa è un voto che premia Salvini e la Lega è una menzogna: Salvini in Europà non conterà una mazza!

Dire che bisogna sostenere i candidati Renziani può essere valido per chi ritiene di conoscerli e di considerarli capaci, ma  non mi pare però che in passato qualcuno abbia spiccato il volo da Strasburgo. Eppure nel 2014 è stata la delegazione italiana maggiormente rappresentata nei gruppi e nel gruppo dei socialisti e democratici europei con 26 parlamentari. In queste elezione bene che vada ne esprimerà 15. Ed io mi auguro che ci riesca… ma dovekazzo lo vedete il voto utile? Sarà utile per qualche candidato/a che vincerà la lotteria. Ma la Politica  è altro! Riflettete…

PRIMO PIANO