“Non c’è nessuno che vince o che perde, la Lega governa perchè vincano gli italiani”.

Niente di più falso ed ipocrita. Salvini che in questi giorni ha smesso i giubotti, in giacca e cravatta prende per il culo gli italiani. La sfida con Di Maio viene per il momento accantonata. Accontentiamoci di un pareggio sembrano rassicurare i due contraenti. Niente di più falso: Di Maio è riuscito a convincere il suo pari che è meglio non decidere, prendere tempo e continuare ad illudere i loro rispettivi elettori che a maggio si misureranno nelle urna della competizione europea. La decisione in un verso o nell’altro avrebbe penalizzato l’uno o l’altro. Perché decidere, meglio rinviare.

Ovviamente la decisione salomonica ancora una volta  scopre l’Italia rispetto agli impegni presi e ci scopre ulteriormente rispetto agli investitori esteri. Questo paese è tutt’altro che credibile. Non rassicura più nessuno.

Le opere bloccate tra piccoli e grandi cantieri sono oltre 600, pari a 36 miliardi, che diventano 125 calcolando le ricadute sull’intero sistema economico nazionale. Lo afferma la Filca Cisl. Se ripartissero l’impatto sull’occupazione sarebbe di circa 350 mila posti di lavoro. “La Tav va fatta”, dice il segretario generale della Filca Cisl, Franco Turri, “senza siamo fuori dall’Europa”.

Ma a Salvini e Di Maio poco importa hanno da salvaguardare il posto di lavoro dei loro parlamentari e dell’avvocato del popolo Giuseppe Conte.

Non c’è nessuno che vince o che perde? La Lega governa perchè vincano gli italiani?. Non è vero, con i loro imbrogli gli unici a rimetterci sono proprio gli Italiani!!!

Senza categoria