Le muerte lore!!!

 

 

 

di Mario Guadagnolo

Incontro mbà Cosimino alla Posta.

E’ incazzato come una iena. Ha un diavolo per capello (quindi ha quattro diavoli perché gli sono rimasti appena quattro peli) e digrigna i tre denti che gli sono rimasti due sopra e uno sotto.

Io-Mbà Cosimino stai proprio arrabbiato. Quasi quasi non mi salutavi neanche

Mbà CosiminoArrabbiato? Stoche ngazzate come un bufalo.  Scusami ma no t’avere viste.  No a teng cu ssigniria ma cu quidde strunz du guverne. Ce  voche azzecch a quidd cachielle de Di Maio e a quidd tueppete de Salvini me le mangie vive pure ca no teng le diende!

Io-E perché mbà Cosimo?

Mbà CosiminoCom’è prufessò e non l’è pigghiate a penzione?! Tu dice ca sé a pulitiche e no è viste ce ste succede. N’a stonn a mettene a quidde poste a nù puveridde penziunate e senza manche speture.

Io-E’ veramente una cosa ignobile

Mbà CosiminoPrufessò aggh fatiate pe quarandanni a fa u ferrarule  a mare dalle tre a matina fine a alle sei a sera, cu u viende, u fridde, u cavete, a pioggia… pe pigghià le cozze e vennerle e dà u pane a Memena e a famigghie mea e ste quatt strunze se futtene le solde da penzione mea ca p’averla m’aggh fatte tre palme de cule pe tuttavite. Quann stamatina aggh venute a posta pe pigghià a penzione e aggh viste ca m’averrene arrubate vinde euro m’aggh mise a iastemà come nu pacce e ci avesse avute infra le mane a quidde do strunz de Di Maio e De Salvine l’avesse carecate de mazzate!

Io-Però c’era da finanziare quota 100 e i soldi non bastavano

Mbà CosiminoQuota 100? E ce cazze è sta quota 100? Significa c’hamma a cambà fine a cient’anne?

Io-No mbà Cosimino significa che ci sono persone che possono andare in pensione due anni prima del previsto con 40 anni di contributi e 60 anni di età oppure con 62 anni di età e 38 anni di contributi. Sai ci sono tanti professori, impiegati, giudici, commercianti, che con questa finestra possono andare in pensione 2 anni prima. Però questa riforma ha un costo e da qualche parte Salvini e Di Maio i soldi dovevano pure andare a prenderli.

Mbà CosiminoE proprio da le puveridde e da le penziunate l’averane scè  pigghià? Ce se trattave de fa scè in pensione n’operaio da sitellurgica che ste nnanze o fueche de l’altoforne, o nu pescatore comm a me ca ste cu viend e cu a pioggia ogni notte a mare io m’avesse capacetate ma ca tu m’à futtè le solde a me pe fa sce in penzione nu professore o nu mpiegate ca stonne rete a na scrivanie proprio me ste suseucazze…  

Io-Hai ragione ma è così

Mbà Cosimino- Prufessò ma stacazze de quote ciente reguarda pure assignerie?

Io– No io non c’entro proprio niente sono già in penzione.

Mbà Cosimino– Te salvate va. Ka ce nò t’avire guadagnate pure tu nu vaffangule nzieme a kidde campalacase senzamestiere.  Prufessò quiste ne l’onne mise a quidde post doce doce. N’honne ditte c’averan fa a rivoluzione e  a stonne a fanne cu le solde nuestre scenne ngule a le puviridde.

Io-Già è proprio così

Mbà CosiminoPrufessò t’arrecuerde quidde ditte ca se dice a Tarde vecchie?

Io-Quale?

Mbà CosiminoCa è bell fa u ricchione cu u cule de l’otre. E quiste stonn a fann u rinnovamento cu cule nueste! Fammene scè mò ca  mo ca torne a casa c’è czze l’àgghia dicere a Memena ca n’honne futtute 20 euro su a penzione ca nu cu quidde vinde euro campamm na sumana. Anze prufessò ce dice m’accumpagne tu a case p’aiutarme a farle capì a Memena mea?

Io-Mimino credimi lo farei volentieri ma purtroppo sto facendo la riabilitazione e non sono ancora nelle condizioni di deambulare correttamente…

Mbà Cosimino– ndemene k’avemma chiamà l’ambulanze, accussì nzieme alle venteure se ne scevene n’otre e cinguante. Camine, c’abbasce a duane amma scè

 Io- No, mi spiace ma proprio non posso…

Mbà Cosimino– Amme kapite va, tu si n’otre ka a puliteche a face a chiacchiere e cu Memene soccazze mie. Quedde appene le diche ca manchene venteure e ka a colpe è da quote ciente, se penze ka me l’agghie sciucate o gratte e vinge. Statte bbbuene, vatt’è e fatte l’abitazione a jamme, ma nò perdè tiempe ku quedde de mienze, k’addà nonn’è stonne cure. Sule nu merachele te pò salvà…

Mario GUADANOLO

cosimino