la badogliata

badoglio

Il cavaliere è convalescente e la “marescialla” rivela la sua missione: “impedire l’accesso della Meloni al ballottaggio”.

A parlare è Alessandra Mussolini, capolista Fi per il Campidoglio. Con una dichiarazione fa scoppiare il caso, sarebbe giusto definirlo casino, che in molti conoscevano e che per pudore hanno tenuto riservato. A Roma si narra il segreto di Plautilla, ma nel caso di Alessanda, in considerazione delle sue origini parlamentari, sarebbe meglio parlare di Pulcinella. “Io sono contenta. Anche se le elezioni, per Forza Italia e per Marchini, dovevano andare meglio, ho fatto una kamikazzata e l’obiettivo è stato colpito. Meloni e Salvini, a Roma, volevano fare la pelle a Berlusconi e diventare padroni di tutto il centro-destra italiano ma non hanno fatto i conti con la kamikaze che li ha abbattuti”. Pare che Storace avesse lo stesso compito: pescare voti a destra e togliere ossigeno a Meloni  e così, “l’abbiamo rottamata. A conferma delle sue rivelazioni cita Berlusconi che domenica notte le ha telefonato per dirle: “brava Ale, tu ti sei sacrificata per fermare la Meloni e la Meloni è finita male”.

La diretta interessata  Giorgia Meloni lo va ripetendo da giorni: l’appoggio di Berlusconi a Marchini e a una coalizione senza alcuna possibilità di vittoria, che metteva insieme Alfano, Storace, Casini, Alemanno, poteva spiegarsi solo con la volontà di ostacolare il centro destra e aiutare il PD di Renzi ad arrivare al ballottaggio.

La guerra continua a fianco dell’alleato…   Ma quale è l’alleato? aspettiamo di conoscerlo dalle urne il 19.

PRIMO PIANO