DICIOTTESIMA EDIZIONE DI CIBUS: PIATTAFORMA PERMANENTE DEL FOOD MADE IN ITALY

cibus 2016

dal nostro inviato Antonello Pugliese:

Cibus 2016 si aprirà lunedì 9 maggio a Parma sulla scia del dopo Expo. 3mila espositori su un’area di 130mila metri quadri presenteranno centinaia di innovazioni di prodotto. Attesi migliaia di buyer provenienti da ogni continente

Forte di una expertise di oltre 35 anni,Cibus si conferma come la piattaforma per eccellenza dell’industria alimentare per incrementare gli scambi con i mercati esteri. 70mila visitatori attesi, di cui 15mila dall’estero.

Organizzato da Fiere di Parma e Federalimentare,si terrà dal 9 al 12 maggio a Parma. Arriveranno 2mila top buyer da ogni continente, grazie alla collaborazione con ICE Agenzia e ad un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro, grazie anche all’importante contributo da parte del Governo – attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico – nel quadro di programma promozionale del Made in Italy agroalimentare “The Extraordinary Italian Taste”.

Nel 2015 l’export del comparto alimentare ha raggiunto i 37 miliardi di euro, facendo ben sperare per l’obiettivo di raggiungere i 50 miliardi entro il 2020.

“In termini qualitativi, di valore aggiunto e conseguentemente di prezzi riconosciuti ai nostri prodotti sui mercati internazionali, l’esportazione agroalimentare italiana non ha concorrenti Il traguardo di 50 miliardi di euro a fine decennio garantirebbe un aumento degli occupati diretti e indiretti di circa 100.000 unità e permetterebbe al Made in Italy alimentare di entrare nella leadership europea colmando in parteil gap con gli altri Paesi.

EVENTI