“Abbiamo vinto perché abbiamo saputo aggregare positivamente i tarantini”

…di osservare lealmente la Costituzione italiana”. Questa la frase di rito prevista dall’ (RT. 50, COMMA 11, del TUEL che questa mattina pronuncerà il Sindaco Rinaldo Melucci.

Ieri, con un comunicato ufficiale inviato alla stampa, ha voluto preliminarmente fare chiarezza intorno a se. Ha dichiarato la sua appartenenza al Fronte Democratico di Michele Emiliano. Un fatto politico senza precedenti perché avviene prima della sua proclamazione. Una scelta chiara ed inequivocabile. Lo colloca all’interno del Pd, certo, ma in una posizione che guarda esclusivamente agli interessi ed al futuro della sua Città. E la vittoria in Puglia a Taranto e a Lecce sono merito di Emiliano come lo stesso Renzi ammette esplicitamente. E’ possibile che Michele Emiliano oggi sia al fianco del Sindaco. Meritatamente. Lo ha adottato e sostenuto aiutandolo a costruire un consenso che lo ha portato al ballottaggio. Il resto lo hanno fatto gli amministratori uscenti del Pd con il loro indiscutibile consenso. Nei quindici giorni decisivi del secondo turno Melucci ha mostrato le ali a chi forse avrebbe preferito tarpargliele. L’apparentamento con Piero Bitetti è stato decisivo per spiccare il volo ed anche in questo caso il Governatore Michele Emiliano non ha mancato di far sentire il suo prestigio personale nella decisione di Franco Sebastio e Massimo Brandimarte come lo aveva precedentemente fatto con Dante Capriulo.

“E poi la gente, perchè è la gente che fa la storia quando si tratta di scegliere e di andare…” di gente che ha scelto ne abbiamo vista poca e credo che questo richieda uno sforzo eccezionale per riconquistare credibilità nelle Istituzioni, partecipazione e consenso.

“Abbiamo vinto perché abbiamo saputo aggregare positivamente i tarantini con la nostra idea di discontinuità, indipendenza e competenza, proponendoci come il germoglio di una nuova classe dirigente. Se questo è vero… il mandato degli elettori richiede che le primissime scelte della nuova amministrazione non possano discostarsi da quei principi”.

Il Sindaco di Taranto promette una Giunta “in gran parte costituita da alti profili tecnci e non esclusivamente politici”, perché Taranto, e non le dinamiche di un partito o di un movimento, rimane la sola priorità!

E presto per espimere giudizi? Certo ma ho l’impressione che Rinaldo Melucci sia partito con il piede giusto per riscattare la Città e la Politica.

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento