Serse alle Termopili…

 

'Leonidas at Thermopylae', 5th century BC, (c1814). Leonidas (died c480 BC) was king of Sparta from 491 BC. He held the pass at Thermopylae for 3 days with 300 Spartans and 700 Thespians against the Persians. All the Spartans were found dead.
‘Leonidas at Thermopylae’, 5th century BC, (c1814). Leonidas (died c480 BC) was king of Sparta from 491 BC. He held the pass at Thermopylae for 3 days with 300 Spartans and 700 Thespians against the Persians. All the Spartans were found dead.

Ieri mattina, 29 giugno dell’anno del signore 2016, trecento irriducibili spartani tarantini (mancava un Leonida perchè poteva essere un remake delle Termopili), hanno dato vita ad una imponente manifestazione contro il Serse del terzo millennio ed al grido di “ASSASSINO” lo hanno accolto e salutato, hanno anche provveduto a tirare una busta d’acqua e di minerale di ferro al suo fedele Efialte che, coraggiosamente ed a piedi, l’ha raggiunto nel sinedrio circondato e protetto dai soliti, poveri, poliziotti. Una nota di colore l’ha aggiunta Ippazio che, giustamente, non ha voluto smentirsi e, a nome della cittadinanza tutta (?), ha intessuto le lodi a Serse ed a quanto di buono abbia fatto questa amministrazione con il suo preziosissimo aiuto. Grande spiegamento di forze di polizia in tenuta antisommossa, città bloccata e ripulita a nuovo nelle due o tre strade da dove sarebbe passato Serse, tivvù di Stato per riprendere l’evento con l’accortezza di sfiorare soltanto gli “scalmanati urlanti” ed esaltare l’opera meritoria che si sta consumando a Taranto con ben 10 .

A distanza di ventiquattr’ore dall’evento, si registra una presa di posizione del M5S ad opera di Rosa D’Amato che lascia quantomeno perplessi sulla sua valenza politica e tempestività. Tutto è scaturito da una nota molto sarcastica della D’Amato sull’incontro che la Dr.ssa Moschetti ha avuto con Serse (del quale si rimanda ad altro articolo a firma A. Venturini), viene spontaneo domandarsi: ma perchè? Qual’è il motivo per un attacco così sprezzante contro una persona che, ad oggi, ha dato prova di serietà e professionalità, battendosi per i piccoli malati oncologici di Taranto? E’ possibile che Emiliano, favorendo l’incontro, abbia voluto chiudere all’angolo Serse mandandogli un messaggio del tipo “e adesso non puoi dire che non lo sapevi”? E’ possibile che, in questa presa di posizione della D’Amato, ci sia la volontà di depotenziare una possibile via di fuga del PD dalle sue responsabilità, utilizzando una persona di specchiata moralità come la Moschetti?
Una cosa è certa, da oggi abbiamo un nuovo elemento di divisione tra la cittadinanza e, francamente, non ne sentivamo proprio il bisogno.

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento