Rimanere a galla e conservare qualche cadrega…

di Mario Guadagnolo.

 

Ho letto il pezzo di Alfredo Venturini sul PD e l’ho apprezzato molto. Alfredo ha ragione. Quello che lui racconta è il PD di D’Alema e Bersani che avrebbe dovuto smacchiare il giaguaro ed è stato smacchiato, che aveva “non vinto” le elezioni ed era in mezzo al guado del non far nulla, che era prigioniero di una logica settaria che gli impediva di guardare oltre e che gli impose di andare a chiedere l’elemosina a Grillo ripagato con un vaffanculo e una pernacchia in diretta streaming, che non aveva un progetto politico credibile di cambiamento del Paese legato com’era a schemi ottocenteschi, un PD buono per fare l’opposizione ma incapace di mettere a partito il consenso ed allargarlo per essere partito di governo per cambiare l’Italia. Renzi non era quel PD e fortunatamente ha mandato a casa D’Alema, Bersani e compagni e, assumendo la guida del Paese, ha offerto al PD una prospettiva. Cari D’Alema e Bersani siete stati mandati a casa, non avete gradito, cercate la vendetta e vi siete posti come obiettivo politico programmatico di uccidere politicamente Renzi non per cambiare il Paese ma per rimanere a galla e conservare qualche cadrega. Le avete provate tutte. Ci avete provato con le primarie e non ci siete riusciti, ci avete riprovato col Congresso e vi è andata buca. Fottendovene degli interessi del Paese ci avete riprovato ancora una volta votando no al referendum alleandovi con De Mita, Cirino Pomicino, Gianfranco Fini e Berlusconi, ma avete ottenuto solo di far dimettere Renzi da Presidente del Consiglio e da segretario del PD perchè essendo una persona seria Matteo, battuto, ha lasciato i suoi incarichi. Avreste voluto vederlo morto politicamente ma saggiamente il ragazzo questo regalo non ve lo ha fatto ed ha continuato a battersi per il suo progetto e oggi sta ancora in piedi messo lì dalle primarie a fare il segretario del partito non da tre colonnelli ma da quasi due milioni di cittadini. Alla fine avete giocato sporco spendendo l’asso di bastone della scissione pensando che avreste sbancato e che avreste preso il banco. Vi è andata buca anche stavolta perchè non esistete e non esistete perché non siete credibili ed i sondaggi vi danno al 2,5% come ai combattenti e reduci. E senza i consensi non vi rimane che andare a spigolare. Vi siete poi alleati con Vendola e state passando il tempo a cercarvi un leader che vi unisca prima Sant’Ingroia, poi San Landini, poi San Pisapia, ora San Grasso. I sondaggi vi danno tutti insieme al 5%. Lo sapete vero che con questi numeri conterete meno del due di briscola e non cambiereste neanche il Comune di Carosino. Da ultimo ancora una volta avete tentato lo sgambetto in Sicilia facendo le prove generali di quello che vorreste fare a Roma. Bravi! Non facendo eleggere il candidato della sinistra siete riusciti nel vostro intento quello di indebolire Renzi e umiliare il PD. Ma la vostra è stata una vittoria di Pirro poiché il vostro Fava mettendovi tutti insieme contro il PD ha preso appena il 6%. Certo avete umiliato il PD ma in compenso avete fatto il bel capolavoro di regalare la Sicilia alla destra esattamente come avete fatto con Prodi quando Bertinotti regalò il Paese a Berlusconi. Sappiate che se farete la stessa cosa a Roma prenderete come allora percentuali ad una cifra, toglierete il Paese alla sinistra riformista e lo regalerete a Berlusconi, Salvini e Meloni. Con i numeri che i sondaggi vi danno non andate da nessuna parte. Volete capire o no che il cambiamento del Paese passa solo attraverso  il PD e che senza il PD in questo Paese non c’è democrazia e cambiamento? Volete ancora inseguire il giaguaro dalle cento vite che ha preso il gerovital per essere ancora una volta smacchiati? E per piacere non tirate per la giacchetta Berlinguer perchè Berlinguer è morto e sepolto e non può più tornare. Anche io vorrei il partito di Bettino Craxi, di Pietro Nenni e di Riccardo Lombardi. Se lavorassi per questo so bene che anche io perderei del tempo perchè quel mio partito non c’è più e non può più tornare. Ora il meglio che di sinistra offre la piazza è Renzi e vi piaccia o no con lui dovrete fare i conti. Il resto, Salvini, Meloni, Berlusconi, Grillo, Alfano è tutta roba che ad un uomo della sinistra riformista, socialdemocratica, liberale, laica, progressista ed europea non può interessare. Certo che questa sinistra non è la mia sinistra cioè quella che ho sognato per 50 anni della mia vita. Quella sinistra è morta e come per tutti i morti parce sepulto. Ma come diceva Hobbes “Primum vivere deinde philosophari”, cioè primum governare per cambiare il Paese poi si va appresso alle chiacchiere. E Renzi è l’unica carta sui cui sic stantibus rebus si può puntare. Il resto è solo fuffa. Voi volete far tornare indietro il PD? Io no.

Mario GUADAGNOLO

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento