Quel profilo e’ un offesa a tutte le donne vittime della violenza

facebook-pino-lama

Ancora una donna è stata colpita. Ancora una volta il compagno padrone ha inteso toglierle la vita. Non c’è riuscito e se ne duole sul suo profilo Fb: “Purtroppo non ci sono riuscito”.  E’ stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio. La donna, una 51enne imprenditrice agricola, con la quale in passato aveva avuto una relazione è ricoverata in ospedale. L’uomo , al termine di una lite, avvenuta per strada, ha sparato un colpo di pistola calibro 9×21, raggiungendo all’addome la vittima, e colpendola, successivamente, anche con il calcio della pistola alla testa.

Nei giorni scorsi in occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne abbiamo assistito sulla rete alla diffusione  di manifesti che sotto la propria immagine di profilo dichiaravano il no alla violenza sulle donne, chiaro segno di un altissimo livello d’indignazione che facebook ha contribuito a diffondere.  Ma il profilo del miserabile che si duole per non essere riuscito a sopprimere l’ennesima vittima e ancora accessibile con la partecipazione di altri miserabili che con immagini e frasi inneggiano alla violenza ed altri ancora che si avventurano nell’improbabile ricerca delle attenuanti per solidarizzare con lui.L’humus in cui s’annida e prospera la violenza contro le donne! Cosa aspetta Facebook ad oscurare quel profilo????

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento