Quel contrastato apparentamento…

“Una vicenda limitata e piuttosto circoscritta”. Un capriccio! E quando i bambini prendono a fare i capricci è inutile accordarli altrimenti diventiamo deboli  favorendo una inclinazione capricciosa. Bisogna avere pazienza ed aspettare che la smettano. A Rinaldo Melucci l’esperienza di padre non manca. Ha aspettato meno di 48 ore perché i capricci cessassero anche se non è escluso che possano manifestarsi nuovamente. E chi sa se in queste quarat’otto ore non abbia riflettuto sui “cattivi consiglieri”. Quelli che ostinatamente si opponevano all’apparentamento che Melucci scelse di fare nonostante  i “cattivi consiglieri”. Quell’indesiderato apparentamento che molti nel Pd si affrettarono ad etichettare come “avete già avuto”, ritenendosi padroni assoluti di un risultato invece assolutamente limitato ed inadeguato che richiedeva grande senso di responsabilità ed aggregazione.  Oggi al primo appuntamento critico quell’apparentamento si  è mostrato determinante per tenere la barra dritta sugli impegni presi con gli elettori. Quel che conta nell’apparentamento è la reciproca assunzione d’impegno sul programma e su quello continueremo a distinguere la maturità dall’infantilismo politico…

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento