Prufessò ie ngià mettesse…

di Mario Guadagnolo

 

Non ci sto capendo più nulla di quello che sta accadendo in Parlamento per la soluzione del problema del governo e vorrei che il mio amico mi chiarisse un po’ di idee.

Trovo mbà Cosimino come al solito davanti all’edicola mentre legge i titoli e guarda le foto delle prima pagina.

Io-mbà Cosimino mi fai capire qualcosa  di questa formazione del governo? Adesso hanno rimesso in mezzo Renzi.

Mbà Cosimo-Ah vuè cu sé quidde ca stonne a cumbinene quidde malasurtate de Salvini, Berlusconi, Di Maio? Presto detto ninde de ninde. Fino a mò onne sciucate piccè a Di Maio ste su a le palle Berlusconi ca dice ca è nu delinquente e nu mafiuse  però Di Maio s’à futtute le vote de Berlusconi u delinguende e mafiuse pe eleggere a Fico Presidende d’a Camera e ha vutate Casellati l’amica de Berlusconi o Senate. Insomma Berlusconi è buene pe pigghiarse le vote e po non è buene pu governo piccè è nu delinquente e nu mafiuse.

Io-ma perché Di Maio ce l’ha tanto con Berlusconi?

Mbà Cosimuno-Di Maio mica è fesse sape ca ce face l’accordo cu Berlusconi le crestiane su mangiane vive vive.

Io-Però Salvini poteva scaricare Berlusconi e fare il governo con Di Maio come gli chiedeva Di Maio

Mbà Cosimino-E già vide ca manche Salvini è stuedeche. Ci lasse Berlusconi Salvini cu Di Maio conta quanto nu due di briscola. E mica è fesso. E po l’avessere chiamate traditore pe semb!

Io-adesso Di Maio e i 5 stelle si sono rivolti a Renzi e al PD. Tu al posto di Renzi cosa faresti?

Mbà Cosimino-senti prufessò io spero che u uagnone de Firenze no se face futtè e no cade indra a trappola de fa u governo con Di Maio. Sarebbe la fine sua e d’u partite. Ie o posto de Renzi ngià mettesse…

Io- Non essere sempre volgare per farti capire

Mbà Cosimino- ce volgare e volgare: vogghie ku dike ka appoggerei da fuori il governo di Di Maio senza cercà poltrone e poltroncine. Farei decidere a Di Maio tutto, ministri e sottosegretari. E farei patti chiari: non si toccano le riforme fatte e imporrei per iscritto la realizzazione di alcuni punti del programma del PD e pure cu a scadenza e la condizione che scadute quidde giurne la fiducia viene tolta.

Io-mba Cosimo mi meraviglio di te. Così è una resa totale. Dopo tutte le male parole che Di Maio ha detto di Renzi e del PD!

Mbà Cosimino-No prufessò no è a come a ste cuente tu.

1.La figura di merda a fanne Di Maio e i 5 stelle poiché dopo aver detto che Renzi è nu delinquende e nu mafioso cambiano opinione e trattano con lui pur di fare il governo dimostrando loro di essere assatanati di potere

2.Renzi fa la figura della persona seria, dello statista  e di uomo politico responsabile e disinteressato che solo per senso di responsabilità e per salvare il paese dal casino passa sopra alle offese e mette a disposizione dei suoi avversari i voti del PD senza chiedere nulla in cambio dimostrando di non volere poltrone

3.Ci Renzi appoggia nu guverne Di Maio dall’esterno lo tiene appeso per le palle e al primo starnuto gli stacca la corrente. E po’ permetti prufessò è na bella soddisfazione ca quidde ca fino a ieri dicevano “Renzi sei una merda, devi morire e sparire dalla circolazione perché hai rovinato l’Italia” ora vengono in ginocchio a baciarti le mani. Prufessò so soddisfazioni! Ci è u vincitore?

Io-Vabbe mbà Cosimino a me sembra comunque una resa senza condizioni. E tu pensi che gli italiani apprezzerebbero questo senso di responsabilità di Renzi? E che ci guadagna il PD in tutto questo? Però mbà Cosimo mandare al potere Di Maio …..

Mbà Cosimino-Prufessò allora no è capite proprie ninde! Ma lo vuoi capire o no che Di Maio e i 5 stelle si sgonfieranno come a nu pallone solo se vanno a governare e soprattutto senza alibi?  Loro hanno vinto sule piccè onne ditte ca colpa delle cose che vonne a skifio in Italia è sempre degli altri. Invece se al governo ci vanno da soli dimostreranno ca so sule cazze chiene d’acqua e mbrugghiune che una volta al governo non riuscirebbero a realizzare nemmeno una de le puttanate  promesse pe pigghià pe culo a gente. Dopo un anno di Governo Di Maio le crestiane che li hanno votati per 1750 euro, quando andranno ai caf  per pigghià le solde e quidde  du caf gli risponderanno “reddito di cittadinanza? nà ce cosa avè” allora le cristiane a Di Maio e cumbagne sott a casa le vonne a pigghiene e allora sarà finito il grande bluff. U vuè cu capisce o no ca quiste vincene sule ci stonne all’opposizione, ci  lucculene e ci donne a colpa all’otre? E ca sule quanne sono messi davanti a decisioni serie da prendere dimostrano quante so cape de mmerde???!!! Come ste succede a Roma e a Torino a ddò le cristiane stonne aprene l’uecche e cumenzane a ragiunà e a prossima vota a le 5 stelle le mannane a ffa ngule.

Mario GUADAGNOLO 

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento