Pd Taranto: la suspense cresce in attesa del treno delle 3 e 10 che porterà Matthew Renzi

Quello al quale, nostro malgrado, stiamo assistendo è un siparietto comico del racconto di Elmore Leonard: Janpy e Jeffrey aspirano ad ottenere, ciascuno secondo la propria prospettiva, una sorta di riconoscimento. La suspense cresce in attesa del treno delle 3 e 10 che porterà Matthew Renzi che proverà a redimere  il conflitto tra i due protagonisti diretti entrambi verso il rispettivo destino.

Un destino che prescinde da quello di Taranto. Anzi siamo certi di poter affermare che Taranto con i suoi drammi vecchi e nuovi non alberga nei pensieri dei duellanti. Il Congresso, quello serio, avrebbe potuto essere un occasione di confronto in quel partito che  ha conquistato il governo della città per demerito di altri, e comunque non si è mostrato all’alteza del compito che una “botta di culo” inaspettatamente gli aveva assegnato.

Il neo Sindaco si è chiamato fuori dicendosi estraneo a quel teatrino che pure lo aveva scelto e scritturato. Prima di lui lo avevano fatto altri delusi da una farsa irrazionale e scomposta: una faida senza fine. Chi viaggia su quel treno forse preferisce una Taranto mediocre. Matthew e Big Michael troveranno un intesa e Taranto continuerà a lamentarsi e subire …

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento