Non è partito nessuno!

Bari. Lunedì 27 marzo. Michele Emiliano presenta la sua mozione. Seguiamo la diretta sul suo profilo  Facebook anche noi per capire le sue ragioni e quelle di chi lo sostiene.

Michele Emiliano si rivolge a quella che definisce “una larga militanza che ci consente di correggere gli errori che sempre si determinano nei gruppi umani(?  che sempre rischiano di rovinare l’idea originale per portarla all’ennesimo fallimento e se ognuno di noi ogni volta che non si trova ai conti, non riesce a trovare la soluzione dei suoi problemi…cambiare tutte le volte non è la soluzione giusta…”

Si riferisce a chi a cosa Michele Emiliano? Osservando chi lo affianca sembra rivolgersi proprio a loro che, di questi disinvolti cambi di giacchetta, sono maestri.

Emiliano:  “la nostra è una mozione che ha dentro di se il mezzogiorno… rappresenta questa tristezza, questa rabbia che abbiamo dentro e credo che se ne stanno accorgendo gli insegnanti che stanno andando a lavorare al nord e si accorgono…”

E scoppia il dissenso e la contestazione tra il pubblico: Presidente non è partito nessuno!!! Non ho capito replica Emiliano imbarazzato. Non è partito nessuno! Gli ripetono decisi dal pubblico.

Emiliano: Scusate, perdonate, allora, penso che qualcuno sia partito li ho incontrati io…

Ma che dici gli rispondono dalla sala.

Emiliano: Perdonatemi stavo parlando del nord.

Il pubblico: siamo stanchi di queste chiacchiere

Emiliano:  Mettiamola così quelli che sono andati in vacanza al nord. Coloro che non riescono a parlare il nostro linguagio…

A questo punto è difficile capire se il linguaggio sia il suo o quello di Crozza ma è facile concludere, visto l’andamento del congresso, che faccia più presa fra il pubblico il linguaggio di Crozza. Michele Emiliano, quello originale, è l’unico ad essere partito, a via Capruzzi dicono che è sempre in viaggio…

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento