” I nomi li sentiamo solo ora, non li abbiamo neanche letti”.

Matteo Renzi dopo la mezzanotte aveva chiesto di pazientare mettendo le mani avanti: “Le liste non troveranno la totale condivisione, ma è giusto che un’assemblea democratica possa dare la propria valutazione”. Non ci sarebbe stato accordo con la minoranza e le candidature sarebbero passate a maggioranza e alle prime luci del nuovo giorno la direzione del Partito democratico approva le liste per le politiche. La minoranza consuma uno strappo non partecipando al voto. “Non c’è stata nessuna trattativa o braccio di ferro  perché i nomi li sentiamo solo ora, non li abbiamo neanche letti”. Andrea Orlando, parla anche a nome di Gianni Cuperlo e Michele Emiliano? Le liste approvate, a quanto si apprende, prevedono circa 15 seggi sicuri per l’area Orlando e 6/7 per la componente di Emiliano. Sul filo di lana rientrano Cesare Damiano e Barbara Pollastrini che saranno candidati, ma non Andrea Martella, coordinatore dell’area Orlando.

Le aree Martina e Orfini, avrebbero invece confermato lo stesso numero di parlamentari.

Matteo Renzi correrà nel collegio Firenze 1 Camera e nei listini di Umbria e Campania. Paolo Gentiloni nell’uninominale a Roma, nel plurinominale nelle Marche e in Sicilia, Padoan a Siena e Minniti a Pesaro, Franceschini alla Camera a Ferrara, Delrio a Reggio Emilia. Roberto Giachetti sarà all’uninominale a Sesto Fiorentino.

Casini correrà nel collegio uninominale di Bologna per il Senato. Maria Elena Boschi, collegio uninominale di Bolzano alla Camera, Beatrice Lorenzin Camera nel collegio di Modena, Valeria Fedeli al Senato nel collegio di Pisa. Lucia Annibali, l’avvocatessa sfregiata dall’acido, nell’uninominale a Parma, confermata la candidatura a Potenza del presidente del gruppo S&D Gianni Pittella, a Ferrara Senato Sandra Zampa, Emma Bonino a Roma per il Senato.

A Roma 2 correrà Marianna Madia, Matteo Orfini sarà a Torre Angela. Teresa Bellanova a Nardò,Benedetto Della Vedova al collegio di Prato alla Camera, Fioroni a Viterbo al Senato,
Nencini nel collegio di Arezzo, Gianni Cuperlo a Sassuolo.

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento