Mentre a casa di Casaleggio si svolge il vertice del M5S…

…ad Arcore, a casa di Berlusconi Salvini detta le condizioni al centro destra unito:    “Al primo giro” di consultazioni siamo andati, con mio stupore, dicendo cose diverse. È chiaro che se andiamo in giro dicendo cose diverse, si fa il buon gioco di chi sostiene che siamo divisi. Dunque, parleremo con una voce sola, quella scelta dagli italiani che hanno portato il centrodestra a guida Salvini a essere la coalizione più votata. E così, toglieremo ogni alibi a Luigi Di Maio”.

Matteo Salvini ritiene che il governo che rappresenta il Paese deve essere formato dalle forze che hanno vinto alle urne.  Gli ingredienti per il minestrone li ha scelti il popolo italiano.

Entrando in casa di Berlusconi ha ripetuto ai cronisti:”Voglio dirlo chiaro: si scordino di fare un governo con il Pd. Se voglio cancellare la riforma Fornero, riformare il mondo del lavoro e la scuola ed espellere gli immigrati clandestini, con chi dovrei fare queste cose se non con il M5S?” Non posso andare al governo con chi fino ad oggi ha detto soltanto signorsì a Bruxelles. Di Maio si è ammorbidito sull’Europa ma a breve ci saranno scadenze importanti, noi intendiamo rispettare gli accordi fino a quando garantiscono il benessere degli italiani. Se invece il rispetto dei parametri significasse chiusura di altre aziende, precariato e povertà, per noi non esiste. Se il centrodestra deve parlare con una sola voce, quella voce deve essere chiara”.

Dunque l’unica cosa che Salvini esclude è di fare un governo insieme al PD, “che ha fatto disastri negli ultimi sei anni”.

Il vincitore del centro destra detta le regole al padrone di casa e si spinge a minacciare: Se ci saranno i numeri per governare sarò orgoglioso di farlo, altrimenti meglio tornare ad ascoltare gli italiani, spero che nessuno voglia perdere tempo o tirare a campare”.

Prevarrà il senso di responsabilità o la bramosia di potere? E possibile che attraverso il primo si soddisfi la seconda, dividendosi il rospo da ingoiare : Salvini rinuncerà a Palazzo Chigi in favore di Di Maio il quale dovrà prendersi dentro Berlusconi, il quale a sua volta dovrà  coabitare con i grillini”. Tutto per il bene del belpaese…

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento