L’ambizione di governare

di Alfredo Venturini

 

E’ un ambizione diffusa, legittima ma spesso immotivata, arbitraria, inconsistente. Al popolo si chiede il consenso per farlo attraverso programmi e promesse non de tutto credibili ed il popolo si esprime delegando ai propri rappresentanti in Parlamento. Attenzione: non siamo ancora un regime che si affida all’uomo solo al comando. Sarebbe utile ripartire dalla conoscenza delle nozioni elementari di una repubblica parlamentare per conoscerne i meccanismi costituzionali…

Tuttavia è possibile che chi a dicembre del 2016 ha proclamato la difesa oltranzista di quei valori abbia di fatto covato il disegno di buttarla in caciara per raccattare un indistinto consenso. Tanté che: ne di sinistra, ne di destra, ne di centro…comunque contro! Contro tutto e tutti? Quasi. E comunque, “chi sta con noi ce lo scegliamo noi e alle nostre condizioni! Li sentiamo tutti per dettare le nostre condizioni! Se non accetteranno continueremo a lottare per prendere la Bastiglia…”

Una coalizione, quella di centro destra guidata da Salvini, coesa a giorni alteri, e con qualche persistente sintomo postraumatico, rivendica il titolo a consumare il tentativo per formare un governo…

Un movimento, quello dei 5 Stelle, rivendica per Di Maio palazzo Chigi a prescindere…

Gli sconfitti dalle urne stanno a guardare. L’unica certezza che li tiene insieme è starne fuori: l’opposizione può servire a ripensare, rigenerare, rifondare,riordinare le idee per definire una incerta identità. Chi dalla normanna contea di Puglia  una identità non ce l’ha ne mai l’ha avuta con l’acqua ormai alla gola si appella a tutto e tutti per non affondare nella mmm. E’ ormai unanime convincimento che ne abbia fatta tanta…

Se il centro destra tutto, senza esclusioni e il M5S non si mettono insieme, i voti per formare un governo non ci sono. Mercoledi 4 aprile, Sergio Mattarella  giurista e accademico italiano, 12º presidente della Repubblica proverà a spiegarglielo. Sarà dura!!!

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento