IL MURATORE

Trump il costruttore di muri, l’antidemocratico, il nazista, il razzista, l’antiglobalista, il puttaniere e che porta anche la cravatta troppo lunga. Ecco.

Trump che fa costruire una Grande Muraglia americana per tenere fuori i messicani, che vieta l’ingresso in USA ai migranti islamici (non tutti, per la verità), che intende abbandonare la NATO e fare patti con l’Imperatore di tutte le Russie per sconfiggere il terrorismo. Indecente! L’animo buono dell’Europa si ribella a tanta inaudita ferocia, protesta, inveisce in nome della democrazia, dei buoni sentimenti, della carità cristiana, dello spirito di accoglienza.

Il fatto è che Trump non è un politico scafato, è piuttosto inesperto, imprudente, forse abbastanza ignorante, come tanti americani. Dovrebbe venire un po’ in Europa a imparare le buone maniere, l’educazione corretta, magari la Merkel gli può fare da maestra (si sa che i tedeschi quanto ad educazione non li frega nessuno), e diventerebbe certamente più buono e gentile.

Imparerebbe lo stupidotto che non è buona cosa erigere muri, perché basta dare qualche miliardo a un tiranno, turco per esempio (senza fare nomi), per tenere lontani i migranti: noi faremo sempre la figura dei buoni, lui farà il lavoro sporco di bloccare quella gente fastidiosa in campi recintati lontani dall’Europa. Coi soldi si risolve tutto!

E a proposito di soldi: ma lo vuol capire quel cretino di Trump che i migranti sono un arricchimento? Venga in Italia a imparare come si può guadagnare sui migranti, che danno da mangiare a tanti gestori di Centri di accoglienza, a tante ONLUS, a tanti albergatori che altrimenti da mo’ che sarebbero falliti? Un mangia mangia per tanta bella gente, per le mafie e per la politica, per gestori di mense e dormitori! Non ci vuole poi tanto impegno, che se alla fine ti danno fastidio puoi sempre metterli in mezzo a una strada, sotto i ponti o nei casolari diroccati di campagna, magari dalle parti di Rosarno o di Foggia, mimetizzati fra arance e pomodori. Ma poi muoiono di fame e di freddo? Non possiamo mica fare tutto noi: noi li abbiamo accolti bene, in pompa magna, poi sono cazzi loro.

Venga, venga in Europa, presidente Trump, che la culla della civiltà occidentale può sempre insegnarle qualcosa, per esempio ad essere stronzo ma con la faccia da buono.

 

Odisseo

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento