Facebook e il principe

L’affascinante e controverso rapporto tra politica e comunicazione viene analizzato alla luce dei cambiamenti determinati dalle nuove tecnologie ed in particolare dalla prepotente affermazione dei social media. Nel suo saggio, ricco di riferimenti bibliografici, Pargoletti riporta la testimonianza di alcuni addetti ai lavori – tra cui comunicatori e giornalisti – e dà conto dell’autorevole contributo che sul tema hanno offerto intellettuali e studiosi del calibro di Maurizio Ferraris, Umberto Eco, Ilvo Diamanti, Alessandro Baricco, Giuseppe De Rita e Zigmunt Bauman.

Sergio Pargoletti, alla sua quarta pubblicazione, si sofferma sulle cause, effetti e contraddizioni della politica-spettacolo che domina incontrastata grazie all’uso efficace e talvolta spavaldo dei social network.  Nel suo saggio  fa riferimento alla struttura sociale profondamente influenzata dal web,  tanto che il filosofo Maurizio Ferraris parla della nostra come “l’età della registrazione” in cui tutto è documentato,  tutto lascia traccia nella rete.

Da conoscitore del  cosiddetto Laboratorio Puglia, sceglie anche di parlare di Michele Emiliano, Governatore della Regione Puglia che si è spesso mostrato in conflitto con il suo stesso partito, il Pd. Proprio nelle ore cruciali in cui Michele  Emiliano ed il Pd sembrano prendere strade diverse, se ne discuterà alla Biblioteca Aclavio,  a Taranto, via Salinella 31 in un dibattito promosso da “Utenti Attivi Acclavio, martedì 21 alle 17,o0 alla presenza dell’autoreSergio Pargoletti Interverranno l’Avv. Miriella Casiello Presidente Organismo Unitario dell’Avvocatura , Andrea Bruno del Comitato Utenti Attivi Biblioteca Acclavio Piero Bitetti presidente del Consiglio Comunale di Taranto e  Alfredo Venturini blogger La Malalingua

Sergio Pargoletti: Giornalista e saggista, ha lavorato per quotidiani, riviste, giornali online, radio,tv, agenzie di stampa, enti pubblici e privati, maturando una significativa esperienza anche nel campo della comunicazione politica. Da molti anni segue con particolare interesse la politica europea.
All’attività giornalistica affianca quella didattica: per tre anni è stato docente di Sociologia e delle dottrine politiche in un centro di preparazione universitaria. Relatore in diversi corsi di formazione e seminari, nel 2016 ha insegnato Diritto ed Economia in un istituto professionale di Stato.

 

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento