Daremo vita a un’area socialista

Gianni Pittella sul Congresso: “L’ho già detto e lo ripeto: chi va via non si porta dietro la sinistra. La sinistra resta uno dei pilastri su cui il Partito Democratico è nato per sviluppare la propria azione. Il PD è un partito di centrosinistra e Matteo Renzi esprime questa peculiarità. Lo sosterrò al Congresso e con Maurizio Martina e Piero Fassino darò visibilità a un’area politica all’interno del PD che si richiami esplicitamente alla famiglia socialista europea e alla cultura riformista italiana: Non è una corrente, è un contributo che vogliamo portare alla piattaforma politica del Pd. Difesa dei ceti deboli, lotta alle diseguaglianze, attenzione al Mediterraneo e al Sud devono essere temi centrali della proposta politica di Renzi. Così come chiediamo una operazione di bonifica del partito, che non è immune da problemi e da episodi disdicevoli, soprattutto nei territori. Le vecchie appartenenze non contano più. Il Pd non è una comproprietà ex Ds ed ex Margherita e Renzi interpreta bene il superamento degli antichi schemi. Semmai, il tema non è perché io, Martina e Fassino sosteniamo Renzi ma perché non lo fa Orlando. Per far vivere l’esperienza riformista e socialista nel Pd non c’è bisogno di aprire una ferita nell’area renziana”.

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento