Cosa ancora dovrà accadere?

Pippi Mellone, sindaco d’estrema destra di Nardò aveva rivolto per lui un appello a tutti i suoi neretini incitandoli a recarsi  ai banchi delle “primarie spalancate” a votare per Michele Emiliano. Lui, il Governatore della Puglia, magistrato in aspettativa in corsa per la segreteria del Pd aveva gradito.

Forse a via Sant’Andrea delle Fratte, pensavano che scherzasse. Sarà mai possibile che Michele, dichiaratamente di sinistra nel Pd utilizzasse i voti della destra per scalare la segreteria? Possibilissimo per chi lo conosce “per 13 anni ha fatto tutto quello che ha voluto e come più gli ha fatto comodo e solo ora se ne accorgono?”

Sta di fatto che circa 2000 neretini hanno accolto l’invito del sindaco Mellone recandosi a votare nel circolo del Pd. Grande la loro soddisfazione di poter decidere il segretario degli altri, finche la commissione nazionale ha compreso che non si trattava di uno scherzo e ha deciso d’intervenire bloccando le operazioni di voto.   Hanno dovuto rivolgersi alla polizia perché le urne venissero sigillate e portate nella direzione provinciale del Pd di Lecce, mentre sono in atto le operazioni di verbalizzazioni di quanto accaduto. Il seggio è stato chiuso dalle forze dell’ordine. Forse sarà la prima cosa della quale dovrà occuparsi il segretario del Pd: porre fine a questa tragicomica commedia!

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento