il carretto passava e quell’uomo gridava chi siete…

di Mario Guadagnolo.

 

e noi rispondemmo in coro:  vafangule va!! Ma procediamo dall’inizio della storia dell’indipendenza de u’ calavrese…

La lotta per l’indipendenza della Catalogna ha fatto scuola, è diventata un’epidemia  ed ha contagiato anche noi. Talsano si è organizzata e vuole diventare autonoma. A ruota Lido azzurro si sta già preparando e San Vito e Tre Carrare sono già pronte con i vessilli perché vogliono l’indipendenza dal Borgo. Ovviamente i Tamburi già si sentono autonomi ed hanno imposto la dogana al ponte di pietra. Anche il mio capo condominio ha indetto un referendum fra gli inquilini del palazzo per dichiarare l’indipendenza del nostro condomino dalla circoscrizione. Il professore Lazzarini ha raccontato ieri su Lamalalingua gli epici echi della battaglia di Talsano che si è già dichiarata repubblica indipendente tant’è che proprio ieri a me al mio amico Alfredo Venturini e al prof. Lazzarini mentre stavamo andando sulla litoranea per godere uno dei nostri inimitabili tramonti è accaduto uno strano episodio che vi racconto. All’ingresso di Talsano troviamo un posto di blocco con una garitta e dei vigili urbani vestiti con le nuove divise della Repubblica indipendente di Talsano. Bloccano la nostra macchina. Seduto al tavolo un sergente. Lo riconosciamo subito. E’ Piero Caroli che ha fatto il concorso nella polizia municipale di Talsano e gli hanno dato il grado di sergente capo pattuglia all’ingresso del posto di dogana.

Senza alzare neanche la testa dal registro che ha davanti

Sergente Caroli-“Ehi! Alto là! Chi siete?

Alfredo-Piero siamo Alfredo e Mario e siamo col prof. Lazzarini. Non ci riconosci?”

Sergente Caroli-cosa portate?

Io-Niente Piero stiamo andando sulla litoranea per fare due passi

Sergente Caroli-Quanti siete?

Alfredo-Piero siamo in tre! Non si vede?

Sergente Caroli-un euro

Io-Piero ma sei ammattito?

Sergente Caroli-Si ma chi siete?

Alfredo-Piero siamo io, Mario e Lazzarini non ci riconosci?

Sergente Caroli-Cosa portate?

Io-Niente Piero ci stiamo facendo una passeggiata sulla litoranea

Sergente Caroli-Quanti siete?

Alfredo-Piero siamo in tre non lo vedi?

Sergente Caroli-un euro

Lazzarini-Scusa Piero ma perché ti dobbiamo pagare un euro?

Sergente Caroli-chi siete?

Alfredo-Ancora!!Siamo Alfredo, Lazzarini e Marioooo!

Sergente Caroli-cosa portate?

Io-N’otra vota? No purtanme ninde ca ni ste facime na passiggiataaa!

Sergente Caroli-Si ma quanti siete?

Lazzarini-Siamo in tre Pierooo!

Sergente Caroli-Un euro

Alfredo-n’otra vota??!! Perché ti dobbiamo dare un euro?

Sergente Caroli-Si ma chi siete?

Io-Come chi siamo? Siamo io, Alfrego E Lazzarini, non lo vedi?

Sergente Caroli-Cosa portate’

Lazzarini-purtame a fessa de sorete!

Sergente Caroli-Si ma quanti siete?

Alfredo-Com’è quanti siamo. Siamo in tre non lo vedi?

Sergente Caroli-Un euro!

Lazzarini-ih! che palle!! Ancora cu stu cazz de euro!!!!

Sergente Caroli-Si ma chi siete? Cosa portate?

Io e Alfredo e Mario in coro-Piero u sé ce ste? Ma vafangule va!!

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento